Crea sito
Loading

Loading...

La pagina è in caricamento


RISCONTO PASSIVO



Un'azienda suddivide la propria vita in dei periodi.

Questi periodi sono chiamati esercizi corrispondono, normalmente, all'anno solare.

Capita molto spesso che alla fine di un esercizio rimangano costi, ricavi, debiti e crediti non ancora liquidati.

Allora contabilmente si usano i ratei e i risconti per sospenderli e rinviarli all'anno nuovo oppure imputarli all'esercizio.

Sia i ratei che i risconti sono accumulati tra loro in quanto si calcolano entrambi in base al tempo.

Queste scritture fanno parete della categoria delle scritture di assestamento.

I risconti passivi si usano per sospendere e mandare al futuro parte di un ricavo che ha già avuto la manifestazione economica ma non quella finanziaria, ovvero un ricavo già riscosso ma non interamente di competenza dell'esercizio in chiusura.

Anche i risconti passivi si calcolano in base al tempo di competenza di un esercizio



DATA

CONTO

DESCRIZIONE

DARE

AVERE

23/05/2017
 
BANCA X C/C
 1.500,00
 
23/05/2017
 
FITTI ATTIVI
 
 1.500,00
 


Lo storno del ricavo e il suo rinvio al futuro

DATA

CONTO

DESCRIZIONE

DARE

AVERE

31/12/2017
 
FITTI ATTIVI
 313,83
 
31/12/2017
 
RISCONTI PASSIVI
 
 313,83
 


Nell'anno nuovo viene imputato il ricavo di competenza

DATA

CONTO

DESCRIZIONE

DARE

AVERE

01/01/2018
 
RISCONTI PASSIVI
 313,83
 
01/01/2018
 
FITTI ATTIVI
 
 313,83