Crea sito
Loading

Loading...

La pagina è in caricamento


LE PRINCIPALI REGOLE DELLA PARTITA DOPPIA






 

Il metodo della partita doppia che nonostante le sue origini remote rappresenta ancora oggi una metodologia contabile di generale applicazione, è un metodo di scritture bilancianti, nel senso che ogni fatto dà sempre luogo ad almeno due annotazioni, in due o più conti, per importi da rilevare in opposte sezioni

Con queste scritture, se scritte correttamente, alla fine dell'esercizio si determina l'utile o la perdita con la contrapposizione dei costi e ricavi (conto economico). inoltre si redige una situazione contabile - patrimoniale del funzionamento dell'impresa




I conti possono essere:

  • - Finanziari

    CHIUDI
    I conti finanziari rilevano solo le variazioni intervenute nella cassa, nei crediti, nei debiti, nei ratei, nei fondi rischi e oneri. Tale tipologia è detta originaria, in quanto di immediata percezione

  • - Economici

    CHIUDI
    I conti economici rilevano le variazioni intervenute nei costi, nei ricavi e nel patrimonio netto. Tale aspetto è detto derivato, in quanto si coglie riclassificando le variazioni finanziarie che misurano variazioni economiche; più semplicemente si trattano dei costi e dei ricavi dell'azienda in senso stretto(per esempio interessi, merci/acquisti, merci c/vendite, etc.)




  • I conti di natura economica possono essere



  • - Ordinari

    CHIUDI
    I conti di natura economica si dicono ordinari quando vengono movimentati molteplici volte nello stesso esercizio amministrativo (merci c/acquisti, imballaggi c/acquisti, salari e stipendi, interessi passivi, fitti passivi, imposte e tasse, spese di vendita, spese di cancelleria, spese postali e telefoniche, ammortamenti, merci c/vendite, imballaggi c/vendite , fitti attivi).
    Questi conti si trovano tutti nel conto economico

  • - Straordinarie

    CHIUDI
    conti di natura economica si dicono straordinari quando vengono movimentati solo quando si verificano all’interno dell’azienda fatti straordinari, (plusvalenze, minusvalenze, sopravvenienze e insussistenze attive, sopravvenienze e insussistenze passive). Questi conti si trovano tutti nel conto economico

  • - i conti economici accesi ai costi pluriennali

    CHIUDI
    i conti di natura economica accesi ai costi pluriennali sono dei costi che partecipano a più processi produttivi (a più esercizi) pertanto vengono \”patrimonializzati\” ossia vengono iscritti nello stato patrimoniale nella sezione attivo immobilizzato o fisso. (esempio: fabbricati, impianti e macchinari, mobili, automezzi, brevetti, spese di impianto, ecc..). Questi costi vengono imputati ad ogni esercizio con dei costi figurativi chiamati Ammortamenti.

  • - i conti economici accesi a costi e ricavi sospesi

    CHIUDI
    i conti di natura economica accesi a costi e ricavi sospesi sono dei conti che, normalmente, si utilizzano alla fine di ogni periodo amministrativo. Essi servono ad imputare o rettificare parte di costo o ricavo secondo il principio della competenza economica del costo o del ricavo a cui si riferisce (esempio: rimanenze di magazzino, risconti attivi e passivi)

  • - i conti economici accesi al capitale netto

    CHIUDI
    i conti di natura economica accesi al capitale netto accolgono le variazioni per nuovi apporti o prelevamenti da parte del proprietario e per i risultati di gestione (esempio: capitale sociale, utile dell'esercizio, riserva legale, riserve statutarie, ecc..)






  • Vedi le variazioni che danno luogo alle scritture